ARCHEOPARK, CIPPATO e IMPIANTO DI DEPURAZIONE.- le tre idee di GRELLI ANGELO

Da quello che ho letto su FB e sul blog N.O. vedo che non un giovane rampante ma addirittura un 70nne?,   GRELLI ANGELO, FISCHITTU, almeno su alcune questioni attuali ha le idee molto chiare e le espone, senza panegirici, in modo chiaro per tutti.
Sulla realizzazione dell’Arkeopark, è stato un sostenitore fin dall’origine: Credo che abbia addirittura votato per la lista della Ginestra che sapeva sostenitrice dell’iniziativa anzichè la lista di centrodesta, tiepida su quell’intervento.
Sull’impianto del cippato nel luogo previsto ha chiaramente detto che lo stesso è una porcata.
Infine, sull’impianto di depurazione, su un blog locale N.O. ha fatto la seguente affermazione che riporto integralmente in quanto è importante per quello che sostiene, e cioè:”lungo la provinciale altezza svincolo autostrada, dietro il banco di frutta e verdura di Adelaide verrà costruito il nuovo depuratore comunale, si proprio li in bella mostra per dare il benvenuto a Castel Madama.
Posizione infelice sia ambientale che tecnica, sarebbe bastato prevedere di costruirlo dietro la cabina di trasformazione ENEL, si avrebbe un depuratore nascosto , fuori dall’area soggetta ad esondazioni e un risparmio di qualche milione di euro. Ivano fatti promotore per accertare quello che dico è frutto di fantasia o meno. Affermo che chi ha posizionato o fatto posizionare il depuratore dietro Adelaide, di idraulica ne capisce poco, Ancora si fa in tempo a fare una perizia di variante.Di queste cose ne parlo perché ho una piccola formazione tecnica”. 

Orbene, sarà per una certa coetà o per l’essere un cittadino della LIRE (Libera Repubblica Empolitana), pur avendo idee politiche diversi, mi trovo molto d’accordo su quanto sostiene Angelo Grelli. 
Peraltro, essendo idee concrete ed anche impellenti, specialmente quella del depuratore, mi pare strano in generale, ma normale per la LIRE, che chi è interessato a fare il bene per Castel Madama, faccia orecchie da mercante e non disturba il manovratore, o meglio fà il becalino, nel senso che fa finta di non leggere i blog, o, se li legge, non  dice nulla sul punto specifico (o dice altre cose generiche e non concrete), favorendo così le porcate del cippato e uno speciale benvenuto, all’uscita del casello autostradale, a  Castel Madama (o forse si dovrebbe dire: Benvenuti nella Libera Repubblica Empolitana).

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...