mio minicommento sull’ultima parte del Consiglio Comunale

Causa la partecipazione a un corso a Roma, sono arrivato al C.C. del 15 marzo verso le 20 e, mentre arrivavo all’aula ho visto una marea di gente che usciva dall’aula consigliare. Ho chiesto che cosa stava succedendo e mi hanno detto che era appena finita la discussione sull’interrogazione del consigliere Moreschini sulle lagnanze dei pendolari sui disservizi ACOTRAL. Quindi, ho assistito solo ai seguenti punti:
11. NOMINA DEI CONSIGLIERI COMUNALI IN SENO ALLA COMMISSIONE DI CONTROLLO MENSA SCOLASTICA. Nominati: di diritto Assessore Lolli: Parmegiani per la maggioranza e Grelli per la minoranza;
12 APPROVAZIONE P.U.A. PER AMPLIAMENTO AZIENDA AGRICOLA A NOME DELLA SIG.RA MANCINI FEDERICA: Punto di comune accordo rinviato per un più attento esame del carteggio;
13. PARERE AI SENSI DELL’ART. 32 DELLA LEGGE N. 47/1985 AI FINI DEL RILASCIO DELLA CONCESSIONE EDILIZIA IN SANATORIA DI IMMOBILE RICOMPRESO SU STRADA DI P.R.G.: Punto approvato a maggioranza (prevista la demolizione e ricostruzione con arretramento di 5 metri del locale di via delle Muratelle, con contemporanea donazione di 2 metri del fronte strada con pavimentazione). Insomma, nel tratto interessato, via delle muratelle si allargherà di 2 metri;
14. APPROVAZIONE DELLO SCHEMA DI CONVENZIONE PER L’AUTORIZZAZIONE ALL’INSTALLAZIONE DI N. 8 CONTAINERS NEL PIAZZALE DELLA AZIENDA ELAIOTECNICA “NOVA GAROFOLIVE S.A.S.”: la delibera è stata approvata dalla sola maggioranza per abbandono della minaranza al momento del voto . Qui un piccolo commento va dato in quanto c’è stato un pacato confronto tra la maggioranza e la minoranza, dove tutti si sono dichiarati di favorire l’attività dell’azienda.
In sostanza la minoranza (salinetti) proponeva di approvare un ordine del giorno impegnativo e rinviare il tutto al prossimo consiglio del 29? marzo, in modo che venissero affrontate le varie possibiltà del piano casa o altri possibili strumenti urbanistici.  La maggioranza vedeva in queste soluzioni solo attività non immediamente praticabili e comporatanti comunque perdite di tempo, per cui ha deciso di passare alla votazione, a costo anche di votarla da soli.
Mi ha fatto un’ottima impressione direi l’accorato intervento di Salinetti (minoranza) che cercava di spiegare in tutti i modi che il rinvio era utile per dare maggiore sicurezza non solo all’impresa e alle maestranze, ma anche ai cittadini e consiglieri. (insomma una delibera ben fatta fra 14 giorni era meglio di una debole fatta subito). Se posso aggiungere un ulteriore commento personale è che qualcosa di diverso forse si sarebbe ottenuto qualora l’ordine del giorno anzichè richiesto genericamente e verbalmente, veniva invece prodotto effettivamente dalla minoranza, per cui la maggioranza era costretta quantomeno a discuterne.
il Consiglio comunale, con la votazione a maggioranza, si è chiuso che erano le21,30 passate.
ps: ero andato in consiglio come al solito per ascoltare e non per fare il post, ma poi, a casa, riflettendo sulla scarsità del pubblico rimasta e sull’assenza di altri mezzi di informazione (salvo eventuali volantivi di parte e di fine settimana), mi è venuta la voglio di fare un minicommento che invece, a testo fatto è oltre mezza messa.

 

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in CASTEL MADAMA, dicerie, pareri personali. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...