brevi cronache del Consiglio Comunale del 17/11

oltre 3 ore ½ – per discutere, (1° punto OdG) la comunicazione/risposta del sindaco ad una lettera aperta del C.S. di cui ha dato una risposta verbale, a cui però farà comunque seguito con una analoga risposta aperta:c’è stato un lieve interessante dibattito. [il consiglio è stato aperto con il ricordo dell’operato di Flavia de Bellis ed è stato osservato un minuto di silenzio, con la partecipaione di tutti i cittadini presnti (come al solito parecchi)]

Poi si è discusso (2° p. OdG) il rendiconto finanziario 2010 e qui si è discusso parecchio sia il necessario intervento del tecnico finanziario Giosi, e sia in particolare per le relazioni dell’assessore al bilancio Cascini che dell’ex Grelli e relative reciproche invettive. Particolarmente si è molto discusso sull’emendamento della minoranza di CS che, stante il dubbio, se era giunto o nò nei termini, dopo sospensione del consiglio fissata in 5 minuti (divenuti 35) si era deciso di rinviare il punto al prossimo consiglio. Nonostante il proposto rinvio, si è continuato a discutere, anche animatamente.

al previsto 3° punto all’OdG (diritto di prelazione per la 3^ farmacia) è stato deciso di aggiungere il punto 5 (mozione riguardante l’istituzione di una nuova farmacia). Sembrava che la delibera unita era possibile approvarla all’unanimità, poichè la richiesta della mozione presentata prevedeva tre punti i cui primi due perfettamente uguali a quella della maggioranza. Senonchè c’è stato l’irrigidimento delle posizioni per cui la minoranza insisteva sul terzo punto che impegnava l’amministrazione “A predisporre una proposta per la gestione della farmacia comunale, prima dell’approvazione, alla discussione della commissione consiliare competente”. Insomma su questo punto è emerso il vero spirito castellano che su un punto in cui tutti erano anzi sono, d’accordo si è arrivati allo scontro animato. La minoranza voleva questo impegno e l’altra parte diceva che avrebbe fatto tutte le cose perbenino secondo i tempi necessari. Insomma si è arrivati alla votazione con la medesima delibera del punto 3 e 5 e si è votato all’unanimità (credo 12 voti favorevoli assente monaco). poi si è votato la mozione della minoranza (mi è sembrato che non è stato specificato che la votazione riguardava soltanto la preventiva discussione in commissione: Mi sembra ovvio che la votazione doveva riguardare questa particolarità ma non l’ho sentita).

Insomma, oltre tre ore ½ di consiglio comunale per una comunicazione, un rinvio e una delibera approvata all’unanimità (o quasi). Questa è la mia breve sintesi piatta, tanto fra quache giorno (domenica) usciranno i soliti volantini e comunicati che ognuno dirà il suo punto di vista e ci diranno anche che cosa si è deciso sulla mozione riguardanti i rifiuti.

Questa voce è stata pubblicata in CASTEL MADAMA, dicerie, pareri personali. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...